Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Militanti del movimento Hamas

KEYSTONE/EPA/MOHAMMED SABER

(sda-ats)

Hamas rivendica l'attentato terroristico di ieri sera a Gerusalemme in cui è stata uccisa una giovane agente israeliana, smentendo dunque la rivendicazione dell'Isis rilanciata dal Site.

"Le affermazioni dell'Isis - ha detto Izzat El-Reshiq, citato dai media - sono un tentativo di confondere le acque. L'attacco è stato condotto da due palestinesi del Fronte Popolare per la liberazione della Palestina e un membro della nostra organizzazione". Anche il Fronte ha confermato.

Qualche ora prima l'Isis aveva rivendicato il suo primo attacco coordinato a Gerusalemme, identificando gli assalitori. La rivendicazione è stata postata subito dopo l'attacco". Lo scrive Rita Katz su Twitter, direttrice del Site, il sito che monitora le attività dei jihadisti sul web.

Opera cellula locale

A compiere l'attentato terroristico di ieri sera a Gerusalemme - costato la vita ad una giovane agente israeliana - è stata "una cellula locale" palestinese.

Lo ha detto il portavoce della polizia secondo cui "al momento non è stata trovata alcuna indicazione" che l'attacco "sia stata diretto da un'organizzazione terrorista né che ci sia connessione con nessun'altra organizzazione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS