Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2016 Helvetas ha sostenuto oltre 3,7 milioni di persone in 29 paesi del mondo, impegnandosi in ambiti quali l'acqua, l'agricoltura e la formazione.

Lo rileva la stessa organizzazione d'aiuto allo sviluppo in una nota odierna che accompagna la pubblicazione in rete del suo rapporto annuale.

L'organizzazione, che si definisce apolitica e aconfessionale e ha anche una sede ticinese a Balerna, aveva già annunciato in febbraio di aver raccolto lo scorso anno donazioni per 28,7 milioni di franchi (senza contare quelle per l'aiuto d'emergenza, che variano parecchio di anno in anno). Grazie a questi soldi ha potuto finanziare oltre 300 progetti in 29 paesi, insieme a organizzazioni locali, ong e aziende private.

Helvetas - si legge nella nota odierna - ha ottenuto "importanti successi" anche nell'adattamento ai cambiamenti climatici, "ad oggi una delle maggiori sfide della cooperazione internazionale allo sviluppo", e nel "rafforzamento della società civile". Con il suo sostegno quasi mezzo milione di persone ha potuto ottenere un nuovo accesso all'acqua pulita e alle strutture igieniche di base. Lo stesso numero di contadine e contadini ha frequentato corsi e imparato come commercializzare meglio i propri prodotti agricoli.

Inoltre, 350'000 persone hanno appreso come risolvere pacificamente i conflitti, come partecipare alla creazione di società democratiche e rendere le amministrazioni comunali più vicine ai cittadini. Più di 50'000 giovani hanno concluso una formazione professionale e hanno così potuto gettare le basi per il proprio futuro e lo sviluppo della propria società.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS