Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Banca nazionale svizzera (BNS) ha preso buone decisioni abbandonando la soglia minima di cambio tra franco ed euro e introducendo i tassi negativi. È l'opinione dell'ex presidente della BNS Philipp Hildebrand.

"Lo stato attuale della crescita e dell'inflazione in Svizzera la confortano nelle sue decisioni", "sono d'accordo con Thomas Jordan", ha dichiarato oggi Hildebrand in una conferenza a Ginevra, riferendosi al suo successore alla testa della banca centrale.

Hildebrand, dimessosi il 9 gennaio 2012, a seguito delle transazioni operate dalla moglie e oggi vicepresidente della società di gestione patrimoniale americana Blackrock, ha inoltre auspicato un'"apertura della Svizzera" nei confronti dell'Unione europea.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS