Navigation

Hildebrand: responsabile PwC difende operato della società

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 gennaio 2012 - 11:06
(Keystone-ATS)

Il responsabile di PricewaterhouseCooper (PwC) difende l'operato della società di revisione nella vicenda Hildebrand. Abbiamo esaminato solo quello che ci è stato mostrato, afferma Markus Neuhaus in un'intervista pubblicata oggi dai quotidiani "Aargauer Zeitung" e "Südostschweiz".

"Il Consiglio di banca voleva procedere rapidamente". "Abbiamo ricevuto l'incarico venerdì 16 dicembre alle 15.00 e alle 17.00 abbiamo iniziato il lavoro". Il rapporto è stato consegnato una settimana più tardi. "Il fatto che in gennaio siano emerse informazioni supplementari è stato sorprendente e spiacevole per tutti", spiega Neuhaus.

Una volta annunciate le dimissioni da presidente della Banca nazionale svizzera (BNS), Philipp Hildebrand ha reso pubblica una e-mail del suo consulente finanziario presso la banca Sarasin. Nel messaggio, questi affermava che in un colloquio tenuto il giorno prima, Hildebrand aveva dato il suo assenso all'acquisto di dollari da parte della moglie Kashya.

"Abbiamo stabilito che la transazione era conforme al regolamento, ma che era delicata". In merito alla nota del Consiglio di banca che, basandosi sul rapporto della PwC, aveva parlato di "voci inconsistenti", Neuhaus precisa: "non è nostro compito comunicare".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?