Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro degli Esteri giapponese Fumio Kishida e Rosa Gottemoeller, sottosegretario di Stato Usa per il Controllo degli armamenti, hanno ribadito questa mattina la volontà dei due Paesi di cooperare per avere un mondo libero da armi nucleari.

Kishida, in un colloquio telefonico, ha "molto apprezzato" la sua presenza a Hiroshima, per conto dell'amministrazione Obama e come primo esponente del governo Usa (era anche accompagnata dall'ambasciatore Caroline Kennedy, figlia dell'ex presidente Jfk), per ricordare i 70 anni dell'olocausto atomico e a quella in programma domenica all'analoga cerimonia a Nagasaki.

Gottemoeller, si legge in una nota del ministero degli Esteri nipponico, ha dichiarato di essere "profondamente onorata di partecipare a queste cerimonie per conto del governo Usa" e che "è importante condividere la conoscenza dell'impatto umanitario delle armi nucleari" oltre i confini e le generazioni.

Il sottosegretario ha detto di voler approfondire ancora "la già forte cooperazione Giappone-Usa in materia di disarmo e non proliferazione".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS