Navigation

Holcim: CEO Lafarge, fusione procede bene

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2014 - 16:00
(Keystone-ATS)

I piani di fusione fra il gigante svizzero del cemento Holcim e il suo concorrente francese Lafarge "stanno avanzando molto bene su diversi livelli": lo ha detto oggi il presidente della direzione di Lafarge, Bruno Lafont, durante un'udienza davanti a una commissione del parlamento di Parigi.

"Molto presto" il dossier relativo al progetto, forte di circa 1000 pagine di documenti, sarà notificato alla Commissione europea, ha spiegato Lafont. Questo significa che le due aziende si sono messe d'accordo sulle dismissioni in Europa, ha aggiunto. Secondo Lafont le chance che le autorità antitrust europee diano il loro nulla osta sono "molto buone".

Riguardo agli interessati a rilevare dei due gruppi il numero uno di Lafarge non ha voluto fare nomi, limitandosi ad affermare che vi è una forte domanda.

Le due imprese, che avevano annunciato in aprile la loro volontà di unirsi, sperano di realizzare il loro progetto nel primo semestre 2015. Dalla fusione nascerà una società con sede in Svizzera che, stando a quanto affermato in aprile, dopo le dismissioni dovrebbe avere un giro d'affari di 33 miliardi di franchi e circa 100'000 dipendenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?