Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gigante sangallese del cemento Holcim ha annunciato alla francese Lafarge che non intende proseguire nella fusione dei due gruppi secondo i termini approvati. Lafarge insiste invece per non rimettere in discussione l'essenziale degli accordi raggiunti.

Holcim "ha rimesso in discussione le condizioni finanziarie e la direzione del progetto di fusione fra eguali", ha indicato oggi Lafarge in un breve comunicato.

Il gruppo francese ha tuttavia sottolineato di continuare a perseguire il progetto e che intende metterlo in opera. Si dice "pronto a esplorare la possibilità di una revisione della parità in linea con le condizioni di mercato recenti" ma "non accetterà altre modifiche degli accordi".

In una presa di posizione, Holcim ha spiegato che l'intesa non poteva proseguire nella forma attuale. Negoziati sono stati proposti in relazione ai rapporti di forza fra le due aziende e ai problemi di "governance" del gruppo dopo l'eventuale fusione. L'azienda elvetica sottolinea come vi sia il rifiuto da parte dei francesi di negoziare quest'ultimo punto. La prossima assemblea generale, prevista il 13 aprile, si occuperà di queste tematiche.

Il progetto di fusione prevede uno scambio di azioni Lafarge in nuovi titoli LafargeHolcim in un rapporto di 1:1. Sulla base del numero di azioni delle due imprese, questo rappresenta un rapporto di 53:47 in favore di Holcim.

(atsi)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS