Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il "risanamento dei conti pubblici" è una delle tre grandi priorità della Francia: lo ha detto il presidente francese, François Hollande, intervenendo alla grande conferenza sociale, insieme ad imprenditori e sindacati, che si è aperta oggi a Parigi. Il presidente ha quindi sottolineato che gli altri due grandi obiettivi sono il "recupero della competitività" e "l'occupazione".

"È ormai tempo di rimettere la Francia in moto", ha detto il presidente francese, aprendo a Parigi la "grande conferenza sociale" organizzata da imprenditori e sindacati per cercare di dare una risposta alle urgenze della crisi, a partire dal diritto al lavoro e al rischio licenziamenti.

Il capo dell'Eliseo illustrerà i suoi progetti di democrazia sociale. Mentre i circa 200 partecipanti, tra rappresentanti dei sindacati e dell'imprenditoria, cercheranno di elaborare un'agenda sociale per il prossimo quinquennio e definire un metodo e un calendario.

Nel corso della riunione di due giorni verranno organizzate sette tavole rotonde, in ognuna delle quali parteciperà un ministro. Non sono attese decisioni concrete, ma il governo potrebbe imporre un giro di vite contro i licenziamenti illegali in cambio dell'apertura di un negoziato sulla flessibilità del lavoro. In Francia, i piani di ristrutturazione delle aziende minacciano circa 60.000 posti. E i funzionari temono di essere le prime vittime del rigore.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS