Navigation

Hong Kong: 1.556 arresti dall'inizio delle proteste

Ottanta persone sono state arrestate con l'accusa di violenze nel corso del fine settimana a Hong Kong, portando il totale degli arresti a 1.556 persone KEYSTONE/AP/KIN CHEUNG sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2019 - 13:05
(Keystone-ATS)

Ottanta persone sono state arrestate con l'accusa di violenze nel corso del fine settimana a Hong Kong, portando il totale degli arresti a 1.556 persone.

Lo rende noto la polizia della Regione Amministrativa Speciale, che ha denunciato atti vandalici contro le stazioni della metropolitana, oltraggi alla bandiera nazionale cinese, lanci di molotov contro la polizia e incendi appiccati nelle strade, cui la polizia in assetto antisommossa - secondo le autorità di Hong Kong - ha risposto con gas lacrimogeni e proiettili di gomma.

Kong Wing-cheung, sovrintendente maggiore del reparto di pubbliche relazioni della polizia, ha dichiarato in conferenza stampa che quattro agenti di polizia sono stati feriti nel fine settimana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.