Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Hong Kong: 9 leader "protesta ombrelli" del 2014 a processo

La protesta degli ombrelli bloccò l'ex colonia britannica per due mesi e mezzo circa

KEYSTONE/AP/VINCENT YU

(sda-ats)

Nove leader della protesta degli ombrelli pro-democrazia del 2014 a Honk Kong hanno partecipato all'avvio dell'udienza del processo a loro carico sul ruolo avuto nella "disobbedienza civile" che bloccò l'ex colonia britannica per due mesi e mezzo circa.

Tutti, tra cui gli accademici Benny Tai e Chan Kin-man, e il reverendo Chu Yiu-ming, cofondatori del movimento "Occupy Central", si sono dichiarati innocenti, in base alle immagini trasmesse dalle tv locali.

Prima dell'udienza, un centinaio di sostenitori ha manifestato fuori dalla West Kowloon Magistrates' Courts a favore di una più robusta versione di democrazia e per la cancellazione degli addebiti in forza delle leggi varate nel periodo coloniale britannico.

I nove devono rispondere di una o più accuse (per ognuna c'è la pena fino a 7 anni di carcere) per il ruolo nelle manifestazioni pro-democrazia che variano dalla "cospirazione finalizzata al disturbo della quiete pubblica", "incitamento al disturbo della quiete" e "incitamento di persone a incitare altri al disturbo della quiete pubblica".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.