Navigation

Hong Kong: Lam, governo non cederà alle pressioni

Aumenta la pressione per il capo esecutivo della Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong, Carrie Lam KEYSTONE/AP/DITA ALANGKARA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2019 - 15:26
(Keystone-ATS)

Il capo esecutivo della Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong, Carrie Lam, ha detto oggi che il suo governo non cederà alle pressioni delle violenze. Le dichiarazioni sono arrivate dopo l'ulteriore intensificazione degli scontri tra polizia e manifestanti.

Secondo fonti ospedaliere e della polizia, un uomo di mezza età è stato gravemente ferito oggi dopo essere stato aggredito e dato alle fiamme da manifestanti con il volto coperto. Nel condannare l'attacco come "totalmente disumano", Lam ha detto che "i rivoltosi non riusciranno mai a ottenere le loro cosiddette rivendicazioni politiche ferendo i comuni cittadini e che la loro violenza sarà denunciata dall'intera società".

Secondo la governatrice di Hong Kong, "la violenza non fornisce alcuna soluzione al problema e non farà altro che portare ad altra violenza". Lam ha invitato l'opinione pubblica a mantenere la calma e a tenersi lontana da qualsiasi attività illegale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.