Navigation

Hong Kong: Lam accusa Usa, doppio standard su proteste

La governatrice di Hong Kong, Carrie Lam, è vicina al governo di Pechino. KEYSTONE/AP/MARK SCHIEFELBEIN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 giugno 2020 - 08:07
(Keystone-ATS)

La governatrice di Hong Kong, Carrie Lam, vicina al governo di Pechino, sollecita "rispetto reciproco" sull'ipotesi di sanzioni e accusa gli Usa di applicare un "doppio standard" su come le rispettive amministrazioni hanno risposto alle proteste.

"Abbiamo visto più chiaramente nelle recenti settimane i doppi standard che ci sono. Sapete che ci sono rivolte negli Usa - ha detto Lam in conferenza - e vediamo come i governi locali hanno reagito. Anche a Hong Kong, quando abbiamo avuto simili rivolte, abbiamo visto quali posizioni loro hanno adottato allora".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.