Navigation

Hong Kong: media Cina, nessun compromesso con attivisti

Nessuna apertura nei confronti dei manifestanti da parte di Pechino. KEYSTONE/EPA/FAZRY ISMAIL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2019 - 09:33
(Keystone-ATS)

Il futuro di Hong Kong è al suo punto critico e non c'è "alcun margine" per i compromessi nella "lotta" contro i manifestanti anti-governativi: il Quotidiano del Popolo, 'voce' del Partito comunista cinese, pubblica un commento sugli ultimi scontri in corso.

"Quella che abbiamo di fronte è la battaglia tra la tutela del principio 'un Paese, due sistemi' e la sua distruzione. Su tale questione, che coinvolge la sovranità nazionale e il futuro di Hong Kong, non c'è una via di mezzo e assolutamente neanche lo spazio per un compromesso", si legge. Pechino non esiterà a contrastare qualsiasi tentativo che minacci la sovranità, la sicurezza e l'unità nazionale.

"Ogni tentativo che minacci queste tre linee di fondo e che interferisca o possa sabotare il modello 'un Paese, due sistemi' è solo delirante, futile e destinato a fallire". Tuttavia, la Cina è impegnata a seguire quel modello, messo a punto per regolare i rapporti tra governo centrale e Hong Kong al momento della restituzione di Londra dell'ex colonia nel 1997.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.