Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si è conclusa con una grande retata la maxi-operazione di polizia nel triangolo Hong Kong-Macao-Canton contro le triadi (mafia cinese) che ha portato all'arresto di oltre 51'000 persone.

L'annuncio è stato dato oggi dalla polizia di Hong Kong, che ha rivelato in una conferenza stampa i dettagli dell'operazione: la polizia di tre giurisdizioni diverse (le tre città in cui si è svolta sono sotto sovranità cinese ma hanno statuti diversi, e una polizia indipendente l'una dall'altra) si è dunque coordinata per sgominare numerose attività criminali, che vanno dal racket allo spaccio, alla tratta di donne per prostituzione, alla tenuta di case chiuse e al contrabbando.

L'operazione ha dunque portato all'arresto di 51'300 persone nelle tre città, ed è la più grossa operazione congiunta avutasi finora: si tratta infatti di un'estensione di quell'esercizio di "pulizia" annuale che viene condotto prima della Giornata Nazionale cinese (1 ottobre), sospesa lo scorso anno a causa delle proteste a Hong Kong legate ad Occupy, che avevano mobilitato le forze di polizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS