Navigation

Hong Kong: si dimettono tutti i deputati pro democrazia

La governatrice di Hong Kong Carrie Lam. KEYSTONE/EPA/ROMAN PILIPEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2020 - 11:03
(Keystone-ATS)

Tutti i deputati pro democrazia del parlamento di Hong Kong (LegCo) hanno annunciato che presenteranno le dimissioni dopo l'espulsione di quattro rappresentanti del Civic Party.

L'allontanamento dei quattro è intervenuto a seguito di una inconsueta decisione del Comitato permanente del Congresso nazionale del popolo, l'organo legislativo di Pechino.

Carrie Lam, la governatrice dell'ex colonia britannica, in una conferenza stampa odierna, ha sottolineato che la misura è stata adottata a Pechino e "annunciata" poi dal suo governo.

I 19 deputati, in una conferenza stampa tenuta lunedì, avevano minacciato la secessione qualora i colleghi, in base alle anticipazioni di stampa, fossero stati cacciati dalla LegCo.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.