Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hotelleriesuisse dice di sì alla Strategia energetica 2050, in votazione popolare il prossimo 21 maggio, in quanto si tratta di "un investimento per il futuro della Svizzera benché non rappresenti la soluzione ottimale".

L'associazione degli albergatori, in un comunicato odierno, si dice convinta che a medio e lungo termine la riforma energetica sarà pagante. Grazie alla scadenza del supplemento di rete, infatti, in tale lasso di tempo "calerà la quota dei prezzi dell'elettricità a controllo statale".

Il settore beneficerà di minori tasse e, vista la grande mole dei contributi, potrà "tirare un sospiro di sollievo". Inoltre, in futuro gli investimenti nell'efficienza energetica dei nuovi edifici sostitutivi saranno fiscalmente detraibili.

"Se il popolo respingesse la Strategia energetica 2050 l'onere finanziario dei nostri membri non si ridurrebbe né nel presente, né in futuro", scrive ancora Hotelleriesuisse.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS