Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Huber+Suhner ha registrato un netto calo dell'utile nel primo semestre 2015, sceso del 78,5% a 6,1 milioni di franchi su base annua.

Il gruppo industriale specializzato nella produzione di cavi ha inoltre visto calare il proprio giro d'affari del 2,9% a 356,1 milioni di franchi.

Vista la forza del franco, la società si rallegra del moderato calo delle vendite, si legge in un comunicato odierno. Le nuove commesse sono scese del 12,9% a 356,3 milioni, l'EBIT del 31,3% a 23,3 milioni.

La direzione ha visto al ribasso le previsioni sul giro d'affari, parlando di vendite in linea con quelle del primo semestre anche per i restanti sei mesi. Inizialmente si sperava di raggiungere i livelli dell'anno precedente. Il gruppo conta su annunciati progetti ferroviari e di infrastrutture di comunicazioni per dare dinamismo alle commesse.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS