Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hupac, la maggiore società svizzera per il trasporto combinato strada-ferrovia, l'anno scorso ha realizzato un utile di 6,6 milioni di franchi, in aumento del 49,5% rispetto al 2012. Il volume d'affari, di 480,2 milioni, è cresciuto del 5,7%. Lo ha riferito oggi l'azienda in occasione della conferenza di bilancio tenuta a Zurigo, aggiungendo che per il 2014 prevede una stabilità del traffico, con un leggero aumento del trasporto merci.

Al risultato "soddisfacente" hanno contribuito una lieve progressione della produttività ed un netto incremento dei profitti delle partecipazioni, ha spiegato il direttore di Hupac, Bernhard Kunz. Il cash flow è salito del 5,6%, a 50,8 milioni di franchi.

Gli investimenti materiali sono invece calati del 70,9%, a 9,7 milioni, soprattutto per la minore necessità di materiale rotabile, dovuta alla modesta domanda di trasporti e alla maggiore disponibilità di carri in seguito all'ottimizzazione dell'attività di manutenzione.

L'anno scorso il volume dei trasporti di Hupac è progredito dell'1,7%, con un totale di 656'877 container, rimorchi ed altri contenitori per camion trasportati su rotaia. Nell'attività principale, ossia il traffico transalpino attraverso la Svizzera, sono state effettuate 380'502 spedizioni combinate, l'1,9% in più rispetto al 2012.

SDA-ATS