Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Spegnere 90 candeline. Per molti potrebbe rappresentare un eccellente traguardo, soprattutto se si raggiunge in buona salute. Per Pierre Cardin pare sia invece soltanto un nuovo punto di partenza. L'ennesimo per uno dei creatori di moda più geniali e versatili, le cui proposte spesso pionieristiche hanno attraversato tutta la seconda metà del 900 e ancora non smettono di stupire negli anni duemila.

Domani, 7 luglio, la felice ricorrenza, che lo stilista non festeggia però secondo i comuni canoni. Ma lo fa lasciando ancora una volta tutti a bocca aperta. Soprattutto chi voleva la maison in difficoltà finanziarie e pronta a cedere quote ai grossi gruppi di alta moda francese.

Pierre Cardin rilancia e torna a calcare le scene dei fashion show internazionali con due nuove collezioni. La prima dedicata all'uomo, presentata alle recenti sfilate di Parigi, e la seconda alla donna, che andrà in scena a settembre.

Le creazioni che Cardin dedica all'uomo della primavera estate prossima raccolgono quella ispirazione futurista che già negli anni Sessanta lo stilista aveva fatto propria. In tutto ottanta modelli che si caratterizzano per i colori forti e accesi e per la scelta di tessuti particolari, come il tweed. La giacca diventa una sorta di gilet dalle spalle costruite e ampie, spaziali. Mentre l'effetto materico conquista uno spazio importante all'interno della collezione con tartan retrò e innovativo neoprene. Non resta ora che da attendere quali saranno le sorprese per la donna che sfilerà sulla passerella d'autunno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS