Tutte le notizie in breve

La leadership palestinese ha condannato la costruzione di un insediamento ebraico in Cisgiordania, il primo nuovo da 20 anni, e l'avvio delle procedure per 2000 nuove case (preannunciate lo scorso gennaio) in colonie già esistenti.

Per Hanan Ashrawi dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (Olp), il governo di Benjamin Netanyahu "insiste" con la sua politica "di colonialismo, apartheid e pulizia etnica".

Il portavoce del governo di Ramallah, Yusuf Mahmoud, citato dalla Wafa, ha denunciato "l'escalation dell'occupazione del governo israeliano".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve