Navigation

I Verdi vogliono un'imposta federale per cofinanziare l'AVS

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 dicembre 2010 - 17:42
(Keystone-ATS)

BERNA - Un'imposta federale sulle successioni e donazioni per cofinanziare in particolare l'AVS: è quanto auspicano i Verdi, che hanno deciso per il momento di lanciare sei iniziative cantonali.
"L'imposta sulle successioni e donazioni è un'imposta equa, semplice, efficace e corretta che impedisce una concorrenza fiscale cantonale", ha affermato Ralf Margreiter, deputato del Gran consiglio zurighese durante una conferenza stampa oggi a Berna.
Il progetto non riguarda la successione fra coniugi, ma interessa solo ogni discendente diretto che riceve un importo superiore a un milione di franchi. In questo modo l'imposta colpirebbe solo i grandi patrimoni e non il ceto medio, hanno spiegato. Con un tasso d'imposizione del 25%, si raccoglierebbero ogni anno circa 5 miliardi di franchi. Un quarto sarebbe destinato ai cantoni e il resto all'AVS ciò che permetterebbe di ridurre le quote a carico di datori di lavoro e dipendenti.
"Abbiamo scelto la via dell'iniziativa cantonale perché permette di sollevare la questione a livello regionale e di reagire più rapidamente", ha aggiunto Ueli Leuenberger, presidente del partito ecologista. Iniziative di questo tipo sono state consegnate questa settimana a Zurigo e Berna. Altre seguiranno a San Gallo, Lucerna, Basilea Città e Soletta. In gennaio, ve ne saranno in Romandia.
Se un parlamento cantonale accetta l'iniziativa, questa sarà trasmessa a Berna alle Camere federali. Contemporaneamente, i Verdi stanno valutando se sostenere o partecipare al lancio dell'iniziativa popolare federale del Partito evangelico sulle successioni, ha concluso Leuenberger. La raccolta delle firme dovrebbe cominciare nella primavera prossima.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?