Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ibm chiude il secondo trimestre con ricavi in calo del 13% a 20,81 miliardi di dollari, sotto le attese degli analisti che scommettevano su 20,95 miliardi di dollari.

L'utile per azione si è attestato a 3,84 dollari, sopra le attese del mercato che puntava a 3,78 dollari. "I risultati della prima metà dell'anno mostrano come continuiamo a trasformare la nostra attività per un maggiore valore agli azionisti - afferma l'amministratore delegato di Ibm, Ginni Rometty -. Abbiamo aumentato i margini, continuato ad innovare e registrato una forte crescita nel cloud".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS