Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il colosso mondiale dei mobili Ikea ha smentito la notizia secondo cui il suo fondatore, l'ottantaseienne svedese Ingvar Kamprad, ha lasciato la guida del colosso mondiale dei mobili ai suoi tre figli: Peter, Jonas e Mathias.

"Ingvar non sarà più qui a dare il suo punto di vista, i suoi consigli e il suo sostegno", aveva dichiarato Göran Grosskopf, il presidente di Ingka Holding, la società che controlla Ikea, al quotidiano svedese "Expressen".

Tuttavia lo stesso Grosskopf ha poi smentito il ritiro di Ingvar Kamprad. "Tengo a sottolineare che abbiamo sempre la fortuna di averlo come consigliere speciale in seno al consiglio di amministrazione d'Ingka Holding", ha scritto in una nota citata dal quotidiano "Svenska Dagbladet".

Interrogata dall'Afp, anche Ikea ha negato che Ingvar Kamprad - che fondò Ikea nel 1943 nella città natale di Älmhult e dal 1973 risiede a Epalinges (VD) - abbia finito la sua carriera presso il gruppo. "Expressen" avrebbe mal interpretato - secondo il portavoce di Ikea, Ylva Magnusson - un'intervista inedita rilasciata nel giornale interno del colosso svedese dai tre figli di Kamprad: Peter, Jonas e Mathias.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS