Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il 30 novembre 2014, il popolo svizzero si pronuncerà sull'iniziativa popolare "Stop alla sovrappopolazione - sì alla conservazione delle basi naturali della vita" lanciata dall'Associazione ecologia e popolazione (Ecopop), che vuole limitare l'immigrazione. Quel giorno saranno pure sottoposte in votazione due altre iniziative, ovvero quelle sull'abolizione dell'imposizione forfettaria e sull'oro. Consiglio federale e Parlamento invitano a respingere i tre oggetti senza opporre loro alcun controprogetto.

Il testo di Ecopop chiede di reimpostare la politica elvetica di immigrazione attraverso due misure principali: da un lato, propone che la popolazione residente non possa aumentare per effetto della migrazione di oltre lo 0,2% all'anno sulla media di tre anni. Dall'altro, esige che almeno il 10% dei fondi stanziati dalla Confederazione per l'aiuto allo sviluppo vengano utilizzati per misure di pianificazione familiare nei Paesi interessati.

L'iniziativa "Basta ai privilegi fiscali dei milionari" depositata dal movimento La Gauche - Linke Alternative - La Sinistra" (questo il nome ufficiale trilingue) e sostenuta dal campo rosso-verde, chiede la soppressione dei forfait fiscali accordati ai contribuenti facoltosi, nonché degli sgravi concessi alle imprese straniere.

Infine, la terza iniziativa "Salvate l'oro della Svizzera" è stata promossa dall'UDC. Essa mira a preservare le riserve auree della Banca nazionale svizzera (BNS), obbligando quest'ultima a detenere almeno il 20% degli attivi sotto forma di oro. Inoltre, in futuro queste riserve non potrebbero essere vendute.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS