Navigation

Il Cairo: morti in scontri fra polizia e manifestanti

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2012 - 16:54
(Keystone-ATS)

Due persone sono morte oggi in scontri fra la polizia egiziana e manifestanti al Cairo. Lo riferiscono diverse fonti sanitarie. I due manifestanti sarebbero morti per asfissia da gas lacrimogeni.

Tuttavia fonti del ministero della sanità confermano un solo morto per asfissia da lacrimogeni oltre all'uomo ucciso con un colpo d'arma da fuoco stamattina, lo scultore Ali Hassan Ali Makhlouf, di 32 anni, padre di due bambini.

Una terza vittima, sempre secondo il ministero della sanità risalirebbe a ieri sera: è un soldato che sarebbe rimasto schiacciato tra un blindato ed un'automobile durante gli scontri cominciati ieri sera nei pressi del ministero dell'interno.

La situazione è comunque molto confusa ed è difficile controllare le notizie sia per la facilità con cui si diffondono voci non sempre attendibili sia per la reticenza delle fonti ufficiali, dalle quali le informazioni vengono rese note spesso molto dopo rispetto ai siti web egiziani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?