Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - In un recente studio sulla popolazione, l'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA) ha evidenziato per la prima volta il nesso tra disturbi psichici e consumo di canapa: emergono sintomi di depressione, stress psichico o debolezza generale.
È la canapa a provocare disturbi psichici o sono le persone che presentano problemi psichici a ricorrere alla canapa per riuscire a gestire meglio i loro sintomi? O ci sono altri fattori che aumentano allo stesso modo il rischio sia di consumare canapa che di soffrire di disturbi psichici? "Una cosa è certa: le psicosi che alcune persone presentano a livello latente rischiano di manifestarsi se consumano canapa; inoltre il consumo di canapa può peggiorare o accelerare il decorso della patologia", spiega Beatrice Annaheim, ricercatrice all'ISPA.
Stando allo studio chi fuma spinelli almeno una volta alla settimana corre un rischio circa due volte maggiore di soffrire di disturbi psichici rispetto alle persone che non fanno mai uso di canapa. Globalmente, però, solo una minoranza dei consumatori di canapa presenta problemi psichici. Inoltre, il gruppo di ricercatori dell'ISPA sottolinea che il consumo di canapa è responsabile solo di una piccola parte dei disturbi psichici rilevati. La salute psichica dipende in gran parte da altri fattori, che non sono stati presi in esame dallo studio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS