Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Il Dalai Lama ha ringraziato oggi la presidente del Consiglio Nazionale, Pascale Bruderer (PS/AG), per la solidarietà che la Svizzera ha dimostrato nei confronti dei rifugiati tibetani arrivati a partire dal 1960 nella Confederazione.
"È stato un colloquio molto interessante e ricco di impressioni", ha detto la "prima cittadina svizzera" all'ATS al termine dell'incontro informale organizzato stamane a margine della visita del Dalai Lama al monastero buddista di Rikon (ZH).
Il premio Nobel per la pace ha mostrato tutta la sua gratitudine e ha fatto parte dei suoi molti ricordi legati a quel periodo, ha detto la Bruderer. La consigliera nazionale ha da parte sua sottolineato l'ottima integrazione della comunità tibetana in Svizzera, arrivata ormai alla terza generazione. Con circa 4000 persone la comunità tibetana nella Confederazione è la più grande in tutto il mondo.
All'incontro di Rikon hanno preso parte anche due altre alte rappresentanti della politica zurighese: la sindaca della città sulla Limmat Corine Mauch (PS) e la presidente del governo cantonale Regine Aeppli (PS). Nessun rappresentante del consiglio federale avrà invece modo di incontrare il Dalai Lama: "Per motivi di agenda", come aveva dichiarato a metà marzo davanti al parlamento la ministra degli esteri Micheline Calmy-Rey.
Questo pomeriggio è in programma in un hotel di Zurigo una cerimonia intitolata "Merci Schwiiz" (Grazie Svizzera), organizzata per sottolineare i 50 anni dall'arrivo dei rifugiati tibetani. I festeggiamenti sono organizzati dalle due principali associazioni della comunità tibetana in Svizzera.
La visita zurighese di Tenzin Gyatso prosegue fino a domenica prossima. Il fitto programma prevede una serie di conferenze sul tema dell'altruismo nell'economia, al "Kongresshaus" e all'"Hallenstadion".
Sabato pomeriggio il capo spirituale tibetano prenderà inoltre la parola sul "Münsterhof", la piazza antistante la cattedrale "Fraumünster", nell'ambito di una manifestazione di solidarietà con il Tibet. Si tratterà di una delle rare apparizioni pubbliche all'aperto del Dalai Lama.
Segue

SDA-ATS