Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo grigionese ha approvato una nuova strategia per la promozione dello sport. Il piano, elaborato con il contributo delle federazioni sportive cantonali, fissa 22 obbiettivi da raggiungere nei prossimi anni, con un occhio di riguardo ai giovani.

La strategia, richiesta dalla legge sulla promozione dello sport entrata in vigore il primo agosto 2015, prevede misure in svariati settori. Tra questi vi sono lo sport a livello scolastico, di massa e di competizione, oppure la realizzazione di infrastrutture e l'organizzazione di eventi sportivi.

La promozione fra i bambini e gli adolescenti è al centro del progetto. Il Cantone intende intervenire sulla qualità delle lezioni di educazione fisica nelle scuole e agevolare agli alunni l'accesso alle discipline sulla neve. La speranza è inoltre quella di invertire la tendenza che vede calare la pratica dell'esercizio fisico a partire dai 13 anni.

Attraverso la formazione di giovani monitori, le autorità intendono evitare l'uscita degli adolescenti dalle associazioni sportive. Per conciliare al meglio sport di competizione e formazione, il Governo vuole inoltre disporre sul territorio di una rete di scuole per talenti.

Sebbene i Grigioni ritengano già di possedere strutture all'avanguardia, l'obbiettivo è di offrire ulteriori spazi di movimento nei comuni. Questi ultimi dovranno designare internamente persone di riferimento in materia sportiva, che avranno il compito di coordinare le offerte esistenti e avviare la creazione di nuovi servizi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS