Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il primo "spazioplano" potrebbe essere pronto al decollo già nel 2020, con un volo inaugurale senza equipaggio da Cape Canaveral, Florida.

Costruito dalla Boeing e dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (Darpa), sarà un veicolo riutilizzabile a metà strada tra un aereo e un razzo, progettato per portare satelliti in orbita e tornare alla base.

La notizia del futuro lancio è stata pubblicata dal sito SpaceflightNow, dopo che la Boeing è stata selezionata per completare la progettazione, con un contratto da 146 milioni di dollari.

Lo spazioplano, chiamato XS-1, decollerà in modo verticale come un razzo; non avrà equipaggio e rilascerà il suo carico nell'orbita bassa per tornare indietro subito dopo, per essere riutilizzato.

Una volta completati i test, si prevede che lo spazioplano potrà portare satelliti fino a un peso massimo di 1'360 chilogrammi. Lo scopo principale di questo veicolo "ibrido" è ridurre drasticamente costi e tempi di attesa dei lanci, rendendo possibili 10 lanci in 10 giorni consecutivi e con una spesa di soli cinque milioni di dollari a lancio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS