Tutte le notizie in breve

Il primo "spazioplano" potrebbe essere pronto al decollo già nel 2020, con un volo inaugurale senza equipaggio da Cape Canaveral, Florida.

Costruito dalla Boeing e dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (Darpa), sarà un veicolo riutilizzabile a metà strada tra un aereo e un razzo, progettato per portare satelliti in orbita e tornare alla base.

La notizia del futuro lancio è stata pubblicata dal sito SpaceflightNow, dopo che la Boeing è stata selezionata per completare la progettazione, con un contratto da 146 milioni di dollari.

Lo spazioplano, chiamato XS-1, decollerà in modo verticale come un razzo; non avrà equipaggio e rilascerà il suo carico nell'orbita bassa per tornare indietro subito dopo, per essere riutilizzato.

Una volta completati i test, si prevede che lo spazioplano potrà portare satelliti fino a un peso massimo di 1'360 chilogrammi. Lo scopo principale di questo veicolo "ibrido" è ridurre drasticamente costi e tempi di attesa dei lanci, rendendo possibili 10 lanci in 10 giorni consecutivi e con una spesa di soli cinque milioni di dollari a lancio.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve