Navigation

Il progetto di RER friburghese non entusiasma il canton Berna

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2011 - 14:31
(Keystone-ATS)

Il consigliere di Stato bernese Andreas Rickenbacher guarda con scetticismo al progetto del canton Friburgo di costruire una rete rapida di trasporti (RER), i cui treni andranno sino a Berna. Preferirebbe che una rete bernese garantisca la coesione delle infrastrutture della "Regione capitale svizzera".

In un'intervista pubblicata oggi dalla "Berner Zeitung", Rickenbacher evoca la nuova strategia economica del canton Berna nonché della "Regione capitale svizzera", di cui fanno parte i cantoni di Berna, Friburgo, Neuchâtel, Soletta e Vallese. Questa cooperazione ha quale scopo di profilare la regione nei confronti degli agglomerati urbani del bacino lemanico, di Zurigo e di Basilea.

A questa regione manca però un "megacentro" da dove tutto si organizza e un collante per legare i vari cantoni: la rete rapida di trasporti permetterebbe di collegare celermente Berna con tutte le altre capitali cantonali, afferma il responsabile del Dipartimento bernese dell'economia.

La rete friburghese entrerà invece in servizio in dicembre. La prima linea attiva sarà quella tra Bulle (FR), Romont (FR), Friburgo e Berna. Due altre linee saranno aperte nel 2014 e consentiranno di collegare rapidamente Friburgo con Neuchâtel via Morat (FR) e Kerzers (FR), nonché Friburgo con Yverdon-les-Bains (VD) via Payerne (VD) e Estavayer-le-Lac (FR).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?