Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Svelato un segreto di Charlie Chaplin: una lettera rimasta chiusa a chiave in un cassetto della casa svizzera del famoso attore dimostrerebbe che il padre del cinema moderno non nacque a Londra, ma in un carrozzone di zingari del West Midlands.

La lettera sarebbe stata recapitata a Chaplin sei anni prima della morte. L'attore la conservò gelosamente, a differenza del resto della corrispondenza di sconosciuti, e adesso il figlio Michael l'ha condivisa con Radio 4. Il programma, intitolato The Chaplin Archive, andrà in onda domani.

L'uomo che scrive a Charlot dice di chiamarsi Jack Hill e che l'attore sarebbe nato nel carrozzone appartenuto a sua zia, una regina zingara nel Black Patch di Smethwick, vicino a Birmingham. Secondo Michael Chaplin la tesi è "plausibile". In famiglia giravano voci di una origine Rom: "Inoltre per mio padre doveva significare qualcosa. I dettagli erano molto precisi. E lui la chiuse a chiave in un cassetto, senza mai mostrarla a nessuno di noi".

Il certificato di nascita di Chaplin non è mai stato trovato. Sua madre Hannah era la discendente di una famiglia itinerante. Negli anni '80 del 1800 il Black Patch era una fiorente comunità Rom nei sobborghi di Birmingham.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS