Navigation

Immigrazione: aiuto d'emergenza per 10'000 persone nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2012 - 14:36
(Keystone-ATS)

L'anno scorso ben 10'166 persone da rimpatriare hanno beneficiato del soccorso d'emergenza sotto forma di vitto, alloggio, vestiario e assistenza sanitaria di base, per una durata media di 115 giorni. È quanto emerge da un rapporto pubblicato dall'Ufficio federale della migrazione (UFM).

I beneficiari provenivano soprattutto da Nigeria, Tunisia e Serbia e, nell'80% dei casi, erano di sesso maschile, si legge in un comunicato odierno.

Nel 2011 la Confederazione ha versato ai Cantoni, a titolo di compenso per l'aiuto immediato, una somma forfettaria unica di 6'116 franchi per ogni richiedente l'asilo con decisione negativa o di non entrata in materia. In totale, i contributi hanno raggiunto i 62 milioni di franchi.

Dall'estensione del blocco dell'aiuto sociale, il primo gennaio 2008, sono stati spesi 139,5 milioni di franchi per il soccorso d'emergenza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?