Come già altri Paesi europei, anche la Germania ha realizzato un video per scoraggiare migranti dai Balcani a raggiungere il Paese nella speranza di ricevere asilo o di trovare facilmente lavoro.

Il video di quattro minuti, scrive lo Spiegel-online, è stato realizzato dalla polizia federale e sarà diffuso in una campagna informativa in Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Macedonia, Montenegro e Serbia.

"Non pochi hanno creduto alle false promesse dei truffatori sul fatto che in Germania e negli altri Paesi europei fosse facile ottenere asilo, restare e guadagnare molto denaro", spiega una voce fuori campo mentre scorrono le immagini di migranti - giovani, anziani, famiglie, bambini con le loro cose - che vengono rimpatriati.

"Non rovinate finanziariamente voi e la vostra famiglia per un passaggio illegale in Germania", avverte lo spot: sarete costretti a pagare anche i costi di rimpatrio. E non potrete rientrare fino a che non li avrete rimborsati, intima ancora la voce fuori campo. Restate nel vostro Paese e contribuite a costruire lì l'economia e il futuro vostro e dei vostri figli.

Il governo della cancelliera Angela Merkel ha recentemente modificato la legge rendendo più facile rifiutare l'asilo ai cittadini dei Paesi balcanici. Disoccupazione, povertà o malattia non sono ragioni accettate per la concessione di asilo.

La grande coalizione spera così di risolvere una difficoltà oggettiva: circa il 42% dei richiedenti asilo, ha reso noto il ministero per le migrazioni e i rifugiati, arrivano in Germania dagli Stati balcanici. La gestione delle loro richieste d'asilo rallenta il processo di verifica anche per chi scappa da guerre ancora in corso, o da situazioni di persecuzione.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.