Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha difeso oggi sulle onde della radio svizzerotedesca SRF le proposte del Consiglio federale per l'attuazione dell'iniziativa sull'immigrazione di massa dell'UDC. Esse prevedono tetti massimi e contingenti annuali per gli stranieri e priorità al reclutamento della forza lavoro residente.

Stando all'avamprogetto inviato in consultazione dal governo, i tetti massimi verrebbero applicati per i soggiorni con fini lavorativi di più di quattro mesi. Un fatto criticato dall'economia, la quale vorrebbe che i contingenti si imponessero solo a partire da una permanenza di dodici mesi.

Durante la "Samstagsrundschau" la Sommaruga ha dichiarato che ciò è stato consapevolmente voluto così, il Consiglio federale non vuole più lavoratori stagionali. "Abbiamo avuto un simile status con effetti drammatici: famiglie, bambini, donne sono stati costretti per anni a nascondersi". Inoltre il governo voleva evitare che i contingenti venissero aggirati con permessi di soggiorno di breve durata.

La ministra di giustizia e polizia si è anche espressa in merito alle critiche dell'UDC, secondo cui il Consiglio federale garantisce de facto un diritto di veto all'Unione europea: "se vi fosse allora l'avrebbero creato gli stesso iniziativisti". Nel testo dell'iniziativa, infatti, è scritto che bisogna adeguare e rinegoziare gli accordi. "Questo è quanto stiamo facendo", ha affermato la Sommaruga.

Per la prima volta da un anno c'è un po' di disposizione al dialogo da parte dell'UE, ha proseguito la consigliera federale socialista. "Naturalmente vorrebbero tutti sapere cosa ci sarà nel febbraio 2017", ma non è ancora possibile dirlo. Ad ogni modo "ora entriamo nei colloqui, con una sana autostima, da una posizione forte".

L'avamprogetto si trova ora in consultazione fino al 28 maggio. "Il governo esaminerà certamente quali punti raccolgono una maggioranza e cosa bisogna ancora migliorare". Per la Sommaruga "la temperatura politica nell'anno elettorale è già un po' più alta", ma il Consiglio federale non deve farsi trarre in inganno. "Il governo deve proseguire sulla via intrapresa". Si va avanti, passo dopo passo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS