Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anton Affentranger (foto d'archivio)

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

Due terzi degli appartamenti costruiti lo scorso anno dal gruppo zurighese Implenia sono stati immessi sul mercato in affitto. Solo un terzo è stato venduto come condominio.

Lo rileva Anton Affentreger, direttore generale del leader svizzero delle costruzioni, in un'intervista pubblicata oggi dalla "Schweiz am Sonntag", sottolineando come tre anni fa la tendenza era inversa.

All'epoca quasi tutti gli appartamenti venivano venduti, mentre ora l'accesso alla proprietà sembra essere meno alla moda. La tendenza attuale è da ricondurre al calo del numero di acquirenti in particolare per immobili di lusso. "I tassi d'interesse sono bassi, ma i prezzi elevati rendono l'accesso alla proprietà meno attrattivo", sottolinea Affentreger.

Inoltre la banche si mostrano più severe nella concessione di ipoteche. La domanda resta invece alta per alloggi a buon mercato. Per questo motivo, Implenia sta costruendo appartamenti più piccoli.

Il mercato locativo si sviluppa bene fintanto che non ci sono troppi alloggi vuoti, rileva ancora Affentreger. I locatari hanno attualmente un po' più di scelta, in particolare a Zurigo e Ginevra. "Il mercato non deve però surriscaldarsi e poggiare troppo sugli interessi bassi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS