Navigation

Impeachment: 'Bolton cercò convincere Trump aiutare Ucraina'

John Bolton, ex consigliere alla sicurezza nazionale. KEYSTONE/AP/PABLO MARTINEZ MONSIVAIS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2019 - 15:05
(Keystone-ATS)

John Bolton, l'ex consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca, incontrò privatamente Donald Trump in agosto nel tentativo di convincerlo a sbloccare gli aiuti all'Ucraina.

È quanto emerge dalla deposizione alla Camera, nell'ambito dell'indagine per un possibile impeachment del presidente, del funzionario al Consiglio per la Sicurezza Nazionale, Timothy Morrison.

La trascrizione pubblicata dell'audizione dello scorso mese rivela però che Bolton uscì dall'incontro 'sconfitto': il presidente non era pronto a scongelare i fondi che avrebbero aiutato l'Ucraina a difendersi dalla Russia.

Bolton si sta rivelando sempre più un uomo chiave nell'indagine della Camera, ma finora è sfuggito agli investigatori, rifiutandosi di testimoniare in mancanza di un mandato di comparizione o di un ordine del tribunale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.