Navigation

Impiego: la crescita è proseguita anche nel secondo trimestre

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2011 - 10:41
(Keystone-ATS)

Il numero degli impieghi è aumentato anche nel secondo trimestre in Svizzera, secondo il barometro pubblicato oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST). A fine giugno la Svizzera contava 2,767 milioni di occupati a tempo pieno, 30'000 in più di un anno prima (+1,1%).

Il numero degli impieghi a tempo pieno è aumentato in tutte le regioni, salvo Svizzera centrale (-0,5%). L'incremento più marcato è stato rilevato il Ticino (+2,1%), scrive l'UST.

L'indicatore delle prospettive d'impiego e l'indice dei posti liberi lasciano intravvedere la possibilità di un miglioramento anche nel trimestre corrente. Si riscontrano tuttavia sempre più difficoltà di reclutamento di personale qualificato, osserva l'UST.

In seguito a modifiche dell'indagine, i risultati del trimestre in rassegna riguardano esclusivamente i posti a tempo pieno, osserva l'UST. Dell'aumento una metà riguarda il secondario (+1,6% a 914'00), l'altra il terziario (+0,8% a 1,853 milioni).

Rispetto all'anno precedente, il numero di posti a tempo pieno nel settore secondario è cresciuto in quasi tutti i rami. Gli aumenti più marcati in termini assoluti si sono registrati nella "Fabbricazione di prodotti di elettronica; orologi" (+6000; +6,4%) e nella "Fabbricazione di prodotti in metallo" (+3000; +3,8%).

Nel terziario, la situazione è meno omogenea, con i maggiori aumenti in termini assoluti nei settori "Commercio all'ingrosso" (+5000; +3,1%) e "Attività informatiche e altri servizi informativi" (+3000; +4,6%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?