Le imprese svizzere dovrebbero investire leggermente di più quest'anno rispetto al 2014. È quanto emerge da un sondaggio del KOF, il centro di ricerche congiunturali del Politecnico di Zurigo, secondo cui la spesa dovrebbe progredire in media dell'1%.

L'aumento è inferiore a quello registrato fra il 2013 e il 2014 (2%), precisa in KOF in una nota odierna. Quest'anno le 2300 aziende che hanno risposto all'inchiesta prevedono di aumentare di circa il 2,5% gli investimenti in beni strumentali. Lo scorso autunno preventivavano una crescita del 3,5%.

In progressione anche le spese in materia di ricerca e sviluppo (+1%, in autunno +3,5%), mentre è prevista una stagnazione degli investimenti nel settore della costruzione.

Fra le imprese che intendono investire, otto su dieci lo faranno per sostituire le installazioni esistenti. Il 40% intende comunque versare una parte delle spese per aumentare l'apparecchiatura.

L'abbandono della soglia di cambio minimo franco-euro e il conseguente peggioramento della situazione congiunturale in Svizzera potrebbe spiegare parzialmente questo pessimismo, rileva il KOF.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.