Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - I responsabili delle finanze di imprese svizzere non sono più così ottimisti per quanto riguarda i prossimi tempi rispetto alla scorsa primavera: il 17% dei direttori interrogati dalla società di consulenza Deloitte si aspettano un peggioramento della congiuntura.
Tale proporzione in marzo era solo del 2%. L'andamento finanziario della propria impresa appare ai manager non proprio roseo. Soltanto il 30% si attende un'evoluzione positiva, contro oltre la metà nel sondaggio precedente.
Per i direttori delle finanze è soprattutto la crisi del debito in Europa a rappresentare una minaccia per la congiuntura. Il 39% delle persone interrogate pronostica il corso dell'euro a 1.30-1.40 franchi fra un anno, il 26% di attende un ulteriore indebolimento a meno di 1.30 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS