Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In attesa del nuovo iPhone che sarà svelato il 9 settembre, Apple Watch va oltre le attese: le consegne dello smartwatch della Mela Morsicata hanno totalizzato 3,6 milioni di unità nel secondo trimestre 2015.

Lo rileva la società Idc, secondo la quale l'Apple Watch esordisce sul mercato dei dispositivi "indossabili" ad un soffio dall'attuale leader di mercato: il braccialetto smart Fitbit che ha totalizzato nello stesso periodo 4,4 milioni di consegne.

"Ogni volta che Apple fa il suo ingresso in un nuovo mercato non attira solo attenzione su di sé - spiega in una nota Ramon Llamas, analista Idc -, ma sul mercato stesso". L'esordio della compagnia di Cupertino nel settore dei dispositivi indossabili ha procurato una crescita boom complessiva: le consegne totali di smartwatch e braccialetti 'smart' tra aprile e giugno di quest'anno (l'Apple Watch è in vendita dal 10 aprile) hanno superato 18 milioni di unità, il 223% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno prima.

Secondo Idc fa fatica invece Samsung, che rimane al quinto posto (dietro Xiaomi e Garmin) con poco più di mezzo milione di consegne e appena il 3,3% di quota di mercato.

E nelle prossime settimane, gli occhi saranno puntati sul nuovo iPhone 6s che sarà svelato a San Francisco il 9 settembre. In rete è già iniziata la girandola delle indiscrezioni, secondo gli ultimi 'rumors' avrà una fotocamera da 12 megapixel.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS