Navigation

In Europa una morte su 5 per inquinamento

Una foto di Milano sotto una cappa di smog. KEYSTONE/AP/FB sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 gennaio 2020 - 13:24
(Keystone-ATS)

Il 20% della mortalità in Europa è attribuibile a cause ambientali; l'Italia è prima in Europa per morti premature da esposizione alle 'polveri sottili. Lo ricorda il rapporto The Lancet Countdow on Health and Climate Change presentato oggi a Roma.

Il documento è frutto della collaborazione tra 120 esperti di 35 istituzioni di tutto il mondo, tra cui l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Banca Mondiale, il University College di Londra e l'Università di Tsinghua, che ha analizzato 41 indicatori chiave, suggerendo quali azioni intraprendere per raggiungere gli obiettivi dell'accordo di Parigi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.