Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ri Tong-il

Keystone/AP/

(sda-ats)

La Corea del Nord ha inviato in Malaysia una delegazione diplomatica di alto livello tra cui l'ex numero due all'Onu Ri Tong-il.

La decisione è stata presa allo scopo di risolvere il caso della restituzione del corpo di Kim Jong-nam, il fratellastro del leader Kim Jong-un ucciso il 13 febbraio all'aeroporto di Kuala Lumpur con una massiccia dose di gas nervino, e il rilascio del concittadino arrestato dalla polizia malese sospettato di essere coinvolto nella vicenda.

Ri, secondo i media malesi, ha spiegato di voler risolvere "questioni umanitarie" a seguito della morte di "un concittadino" (non è stato indicato come Kim Jong-nam) oltre a voler lavorare per lo "sviluppo di relazioni amichevoli" tra Corea del Nord e Malaysia.

Il diplomatico, ex numero due della rappresentanza di Pyongyang al Palazzo di Vetro, ha confermato, parlando con i media fuori dall'ambasciata del Nord a Kuala Lumpur, la presenza di una delegazione "di alto livello".

La missione si inserisce in una fase di grave crisi delle relazioni bilaterali proprio legata all'attacco al gas nervino e all'omicidio di Kim Jong-nam.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS