Navigation

In Svizzera aumentano i divorzi e calano le nascite

È in calo il numero di nascite e matrimoni, mentre sono in aumento i divorzi e i decessi in Svizzera KEYSTONE/AP/JACQUES BRINON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 giugno 2020 - 14:39
(Keystone-ATS)

L'anno scorso in Svizzera si è assistito a un aumento del numero di morti e di divorzi, mentre nascite e matrimoni sono calati in modo nettamente più deciso rispetto al 2018.

È quanto risulta dai dati dell'Ufficio federale di statistica (UST) sul movimento naturale della popolazione, pubblicati oggi.

Nel 2019 sono morte 67'800 persone, 700 in più rispetto all'anno prima (+1%). Un'evoluzione dovuta essenzialmente all'invecchiamento della popolazione, sottolinea l'UST. Queste cifre si riferiscono al periodo precedente la pandemia di Covid-19. L'aumento riguarda in particolare gli uomini e le donne di nazionalità svizzera (rispettivamente +1,5% e +1,1%) rispetto alla popolazione straniera (-1,4% e -0,2%). Il rialzo generale si è registrato in metà dei Cantoni, anche in Ticino dove i morti sono stati 3'238, mentre nei Grigioni si è assistito a un calo dei decessi (1'748).

Nel contempo la popolazione è stata poco prolifica: le nascite sono passate da 87'900 a 86'200 (-1,9%), con una flessione sia tra le madri svizzere che tra quelle di nazionalità estera. Fanno eccezione i cantoni di Giura (+3,8%), dove sono venuti alla luce 709 bebè, Appenzello Interno (+3%), Glarona (+1,5%), Argovia (+1,4%) e Neuchâtel (+0,8%). In Ticino si sono registrate 2'494 nascite. nei Grigioni 1'630. L'età media della madre alla nascita del primo figlio continua a crescere, e nel 2019 ha raggiunto i 31,1 anni (30,9 nel 2018).

Pressoché un figlio su quattro è stato messo al mondo da genitori non sposati: in totale 22'813 nel 2019. Al contempo, il numero di riconoscimenti di paternità si è attestato a 22'256.

I matrimoni, 39'000 nel 2019, sono calati in media del 4,3%. In controtendenza sono stati otto cantoni: Appenzello Interno (+21 matrimoni, pari a +36,2%) ed Esterno (+10,4%), Sciaffusa (+3,9%), Uri (+2,9%), Basilea Campagna (+2,2%), Obvaldo (+1,6%), Turgovia (+0,4%) e Grigioni (+855 matrimoni pari a +0,1%). Il numero di nozze celebrate in Ticino è stato di 1'205.

Per quanto riguarda l'unione domestica registrata, essa è stata scelta da 674 coppie, in calo del 3,7% rispetto al 2018. La contrazione delle unioni si osserva solo in 10 Cantoni, e più precisamente in quelli di San Gallo, Vaud, Svitto, Ginevra, Argovia, Lucerna, Basilea Città, Neuchâtel, Zugo e Appenzello Interno. È stabile in Appenzello Esterno, nei Grigioni (10) e in Turgovia, mentre il loro numero è aumento in tutti gli altri cantoni, tra i quali il Ticino (27).

Quanto ai divorzi, in progressione del 2,1% rispetto all'anno precedente, ne sono stati pronunciati 16'900. Il Ticino (723 divorzi) e i Grigioni (342) sono tra i cantoni che presentano un aumento superiore alla media. La durata media di un matrimonio al momento del divorzio è leggermente incrementata da 15,2 a 15,4 anni. Se il comportamento della popolazione osservato nel 2019 dovesse confermarsi in futuro, secondo una stima provvisoria dell'UST, due matrimoni su cinque (41,1%) potrebbero concludersi con un divorzio.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.