Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Charlie Chaplin, uno dei grandi attori del ventesimo secolo, ha ormai un museo a lui dedicato a Corsier-sur-Vevey (VD), dove ha vissuto per 25 anni. Lo spazio è stato inaugurato oggi alla presenza di numerosi invitati. Il pubblico lo scoprirà a partire da domani.

"È un grande piacere vedere un progetto che ha richiesto molto tempo per essere realizzato", ha affermato oggi Michael Chaplin, uno dei figli dell'artista ricordando le difficoltà incontrare.

Il museo illustra la vita personale e famigliare di Charlie Chaplin e la sua carriera professionale. Ma anche la sua vita presso Manoir de Ban, che si affaccia sul lago Lemano, dove l'artista si è spento nel 1977. "Cero, il manoir è cambiato, ma lo spirito Chaplin è rimasto. Ciò rende formidabile questo progetto", ha affermato Eugène Chaplin.

Il complesso comprende anche uno studio che offrirà allo spettatore una immersione nell'opera cinematografica di Charlot.

La gestione del museo è affiliata a Grévin International, filiale della società Compagnie des Alpes, leader dell'industria del divertimento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS