Navigation

Incendi, stato di emergenza di 7 giorni a Sydney

Le autorità australiane hanno dichiarato lo stato di emergenza nel Nuovo Galles del Sud. KEYSTONE/EPA/SS GD sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 dicembre 2019 - 08:03
(Keystone-ATS)

Le autorità australiane hanno dichiarato lo stato di emergenza di sette giorni nello Stato del Nuovo Galles del Sud, di cui Sydney è la capitale.

Il Primo Ministro del Nuovo Galles, Gladys Berejiklian, ha parlato di "condizioni meteorologiche catastrofiche". Lo riferiscono i media locali. In questo Stato almeno 40 case sono state distrutte dalle fiamme nelle ultime ore, 800 da quando è iniziata la stagione degli incendi.

Al momento sono 106 i roghi attivi nello Stato più popoloso d'Australia e 2.500 i vigili del fuoco che stanno cercando di domarli.

Da settimane centinaia di incendi, metà dei quali non sono ancora sotto controllo, affliggono il Paese causando nuvole di fumo tossico che stanno soffocando Sydney, la più grande città dell'Australia.

A livello australiano la temperatura media è arrivata a 41,9 gradi, la più alta di sempre. L'Ufficio meteorologico australiano ha precisato che oggi è stata anche registrata la temperatura più alta di dicembre: 49,8 gradi nella città di Eucla, Australia occidentale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.