È salito a quota 50 il bilancio delle vittime degli incendi che stanno devastando la California: lo riporta il quotidiano Guardian.

Per ora si contano 48 morti provocati dall'incendio ribattezzato Camp fire, nel nord dello Stato, e due causati dal Woolsey Fire, più a sud, nella contea di Los Angeles.

Le autorità stanno ancora cercando eventuali altre vittime del fuoco che ha colpito in particolare la città di Paradise. Sono in molti a non avere più notizie di parenti e amici. Al momento sono più di 5'000 i vigili del fuoco impegnati a combattere le fiamme che hanno colpito un'area di circa 505 chilometri quadrati, distruggendo circa 7'700 case per 52'000 sfollati.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.