Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Gli incidenti uccidono ogni anno nel mondo circa 5,8 milioni di persone. Quasi un terzo di queste morti sono il risultato di violenze come suicidi (15%), omicidi (11%) e guerre (3%); quasi un quarto avvengono invece per incidenti stradali (23%). Le altre principali cause di morte per lesioni sono cadute (8%), annegamenti (7%), ustioni (6%) e avvelenamenti (6%).
A fare il punto su questo problema e gli interventi di prevenzione attuati dai vari Paesi è un rapporto dell'OMS, in cui si prevede che entro il 2030 gli incidenti stradali possano diventare la quinta causa di morte, il suicidio la 12/a e l'omicidio la 18/a.
A livello europeo la maggior parte dei Paesi ha una politica nazionale sulla sicurezza stradale (95%), la metà o meno ha politiche nazionali per prevenire altri tipi di incidenti. Il 71% dei Paesi ha politiche nazionali in materia di maltrattamento, il 76% per la prevenzione della violenza del partner, il 64% per la prevenzione della violenza sessuale, il 62% per la violenza giovanile e meno della metà per la prevenzione degli abusi sugli anziani e dell'autolesionismo.
Non mancano però alcune particolarità da evidenziare. Ad esempio, gli Stati Europei del nord, come Germania e Norvegia, sono tra i più virtuosi per quanto riguarda l'implementazione degli interventi raccomandati dall'OMS e le politiche nazionali di prevenzione, così come hanno tassi di incidenti stradali, inferiori alla media europea. Ma hanno tassi di suicidi piuttosto alti (la Norvegia ha un indice di 11,2 contro una media europea di 10,2) e di incidenti stradali causati dall'alcol. Qui la Germania ha un indice di 29,4 su 19,2 di media europea. Italia, Spagna e Grecia invece hanno un tasso di incidenti stradali più alto o uguale alla media europea, ma più basso di suicidi (in Grecia è di 2,6 su 10,2) e di incidenti stradali legati all'alcol (in Italia è di 5,1 su 19,2, in Grecia di 13,1 su 19,2 e in Spagna di 10,6).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS