Percepivano una indennità di disoccupazione (Naspi) in Italia ma avevano un regolare contratto di lavoro in Svizzera.

Per questo, i militari della Guardia di Finanza della della Compagnia di Olgiate Comasco hanno denunciato otto comaschi che ricevevano l'indennità sociale ma erano in possesso del permesso di lavoro "G", per frontaliere, rilasciato dalle autorità elvetiche.

I controlli hanno preso in considerazione le indennità erogate negli anni 2016, 2017 e 2018 e hanno permesso di accertare indebite percezioni di vari importi: dai 5.000 fino ai 20.000 euro all'anno per un totale di 105.000 euro.

Gli otto sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Como per "indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato", mentre le erogazioni a titolo di disoccupazione saranno sospese per procedere al recupero delle somme percepite illegalmente.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Sondaggio

Umfrage

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.