Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un tribunale indiano ha condannato oggi undici persone all'ergastolo, una a dieci anni di carcere e altre 12 a sette, nell'ambito del processo per un attacco conosciuto come il Massacro dell'Associazione Gulbarg. Lo riferisce la tv Times Now

Nell'attacco, avvenuto ad Ahmedabad il 28 febbraio 2002, morirono, per mano di militanti indù, 69 musulmani.

Il massacro fu uno dei numerosi portati a termine nel quadro di scontri che avvennero per tre mesi nel 2002 nello Stato nord-occidentale di Gujarat fra la comunità indù e la minoranza musulmana, accusata quest'ultima di aver incendiato un treno in cui morirono carbonizzati 58 pellegrini indù.

L'annuncio della quantità di pene inflitte segue un verdetto di colpevolezza per i 24 imputati che il tribunale aveva già annunciato il 2 giugno scorso.

La decisione, ha precisato l'emittente, ha lasciato insoddisfatti sia i legali dell'accusa sia quelli della difesa che, per opposte ragioni, hanno annunciato che ricorreranno in appello contro la sentenza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS