Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Giornata difficile oggi per la sicurezza aerea in India dove tre aerei sono stati bloccati a terra prima del decollo a New Delhi e Bangalore per allarmi bomba, rivelatisi falsi, che nel caso di uno dei velivoli si sono ripetuti per due volte.

Lo scrive l'agenzia di stampa Pti.

L'emergenza è cominciata a fine mattinata nello scalo internazionale Indira Gandhi della capitale indiana dove uno sconosciuto ha telefonato avvertendo che a bordo di due aerei in partenza a distanza ravvicinata per Kathmandu delle compagnie Air India e Jet Airways, c'erano "due computer in cui erano nascoste altrettante bombe".

In entrambi i casi i passeggeri ed i membri dell'equipaggio sono stati fatti scendere e riportati al terminale in attesa dei controlli di sicurezza, subito intrapresi.

Ma mentre la squadra di artificieri a bordo dell'aereo di Jet Airways ha terminato il suo lavoro e dato il via libera per la partenza verso la capitale nepalese, lo sconosciuto ha nuovamente telefonato alle autorità aeroportuali indiane pronunciando una seconda minaccia per il velivolo di Air India.

A questo punto gli esperti hanno ricominciato il lavoro per un secondo controllo che si è concluso, come il primo, senza il rinvenimento di alcun ordigno sospetto.

Nel tardo pomeriggio, poi, è giunta una nuova telefonata all'aeroporto di Bangalore, nello Stato meridionale di Karnataka, in cui si assicurava che su un aereo della compagnia AirAsia proveniente da Jaipur e destinato a levarsi in volo nuovamente per trasportare 145 persone a Goa c'era una bomba.

Nuovo stop, quindi, e nuovi controlli che, come gli altri però, hanno dato esito negativo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS